Il tempo di Planck e gli effetti quanto-gravitazionali

domenica, Luglio 18th, 2021

tempo di planck,quantum gravity


Sia M una varietà differenziabile con metrica gµν tale che:

Le fluttuazioni della metrica dovute ad effetti quantistici a scala spaziale Δl e a scala temporale Δt sono:

per cui sono trascurabili per

Cosa sono tP e lP? La prima grandezza è un tempo caratteristico (tempo di Planck), mentre lP=ctP è la lunghezza di Planck, ovvero la distanza percorsa dalla luce nel tempo tP che in cosmologia definisce l'orizzonte cosmologico al tempo di Planck. Scriviamo la relazione di indeterminazione tempo-energia nella forma:


essendo mP la massa di Planck, i.e.la massa dell'universo al tempo tP:

Dai modelli di Friedmann


Segue


(altro…)




[¯|¯] Ancora sulla supercoscienza

sabato, Aprile 20th, 2019

supercoscienza,tempo di planck, spazio e tempo
Fig. 1


In fig. 1 un screenshot di parte di un commento di un utente

La formula in alto denota l'operazione di passaggio al limite per νc ->0, essendo quest'ultima la frequenza degli atti di coscienza. Per definizione, una supercoscienza esibisce infiniti atti di coscienza al secondo. Tuttavia, per la relazione di indeterminazione tempo-energia (utilizzata da Penrose) il tempo caratteristico deve tendere a zero. Ma ciò è impossibile, poichè al di sotto del tempo di Planck, il tempo semplicemente non esiste. Ne consegue che la supercoscienza "non conosce" il tempo e quindi, lo spazio.
(altro…)