Archive for the ‘Meccanica Quantistica’ Category

L'Entanglement Quantistico è un White Noise?

giovedì, Novembre 11th, 2021

entanglement quantistico,white noise,spin
Fig. 1


Di seguito la versione in italiano di questo mio articolo

Scattering protone-protone a bassa energia

Si consideri il processo di scattering protone-protone a bassa energia. Nell'autostato del momento angolare orbitale (totale) con L=0 per il principio di esclusione di Pauli, il sistema si troverà nello stato di singoletto di spin. Per essere più precisi denotiamo con Hk(spin) lo spazio di Hilbert degli stati di spin di singolo protone (k=1,2). Come è ben noto (trattandosi di spin 1/2):

Ne segue che lo spazio di Hilbert degli stati di spin del corrispondente sistema composito, è con ovvio significato dei simboli:

Se S1 e S2 sono gli operatori autoaggiunti che rappresentano le osservabili di spin di singolo protone, si hanno le seguenti equazioni agli autovalori


avendo orientato l'analizzatore di spin lungo l'asse di versore n. Il momento angolare di spin totale è

ove compaiono gli operatori unitari dei rispettivi spazi di Hilbert. A questo punto è essenziale osservare che stiamo utilizzando il formalismo di prima quantizzazione, giacché trattandosi di un processo di bassa energia ci aspettiamo una regime nonrelativistico. Dobbiamo dunque specificare il sistema di riferimento inerziale rispetto al quale osserviamo il processo. Più precisamente, consideriamo il caso di due sperimentatori (Alice e Bob, fig. fig. 1) che hanno orientato l'asse x del predetto sistema di riferimento, nella direzione di scattering e con l'origine O nella posizione di avvenuta interazione, e che distano d»1. Successivamente, i due protoni si allontanano nei due versi opposti dell'asse x. Si badi che tale argomentazione è alquanto imprecisa, giacché il principio di indeterminazione di Heisenberg impedisce di assegnare una traiettoria, per cui è più corretto riferirsi alla propagazione di pacchetti d'onda.
(altro…)




Il "Messiah" ovvero la Bibbia dei fisici quantistici

domenica, Ottobre 31st, 2021

Messiah,meccanica quantistica


Angosciose presenze si alternavano negli oscuri budelli della città vecchia, a un tiro di schioppo dai bassifondi del porto popolati da abbronzati marinai, appena sbarcati da un enorme bastimento che batteva le rotte dei mari del Sud.

All’improvviso le angosciose presenze si materializzarono. Ogni corpo era infagottato da un lugubre saio somigliante a un sudario. I cappucci a stento nascondevano i volti emaciati avvolti da una barba incolta, mentre i caratteri dorati “Meccanica Quantistica” risaltavano sulle copertine rossastre dei libri che portavano sotto braccio. Appartenevano ad un ordine monastico che sottoponeva i propri adepti ad ascesi durissime alternate da intense meditazioni in cui cercavano di risolvere enigmatici koan, come il dualismo onda-corpuscolo e il paradosso del gatto di Schrödinger.

Erano i Predicatori Quantici.

L’“Illuminazione” consisteva nel trascendere lo spazio euclideo tridimensionale confluendo in uno spazio di Hilbert a infinite dimensioni.

Tratto da Bodhisattva.