beylikdüzü eskort
Annunci AdSense






[¯|¯] Infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

Febbraio 25th, 2017 | by Marcello Colozzo |

infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

Fig. 1. Per x->0+ la funzione x*ln(x) è un infinitesimo di ordine inferiore a 1, ma maggiore di un qualunque 0<α<1. Per x->+oo è un infinito di ordine superiore a 1, ma minore di un qualunque α>1.


Rammentiamo che con il simbolo I(x0) denotiamo la classe degli infinitesimi in x0 e non definitivamente nulli intorno a tale punto. Ciò premesso, sussiste la seguente definizione
Definizione
Se u(x) è l'infinitesimo di riferimento nella predetta classe, diremo che l'infinitesimo f non ha un ordine determinato, se il rapporto f(x)/[u(x)]α è regolare per ogni α>0, riuscendo convergente per alcuni valori di α, divergente per i rimanenti.
Esempio
Consideriamo la funzione:

infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

Risulta
infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

onde f(x) è un infinitesimo in x=0. Dal momento che x->0+, assumiamo come infinitesimo di riferimento la funzione:
infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

Quindi
infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

Distinguiamo i casi:

  1. 0<α<1
    infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

    onde f(x) è un infinitesimo di ordine superiore ad α per ogni 0<α<1.
  2. α>=1
    infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

    Cioè f(x) è un infinito di ordine inferiore a 1.

Ne consegue che x*ln(x) è un infinitesimo (in x=0) di ordine inferiore a 1, ma maggiore di un qualunque 0<α<1.







Studiamo ora il comportamento per x->+oo:

infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

onde xln x è un infinito per x->+oo. Determiniamone l'ordine, assumendo come infinito di riferimento la funzione v(x)=x. Ciò implica il calcolo del limite
infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

Distinguiamo i casi:

  1. 0<α<1
    infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

  2. α=1
    infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

  3. α>1
    infiniti non dotati di ordine,infinitesimi ed infiniti di ordine indeterminato

Ne consegue che x*ln(x) è un infinito (per x->+oo) di ordine superiore a 1, ma minore di un qualunque α>1. In fig. 1 riportiamo il grafico della funzione.










No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)

Tags: ,

Articoli correlati

Commenta l'esercizio