Il figlio del Tempo

Luglio 13th, 2021 | by Marcello Colozzo |

il figlio del tempo,isaac asimov, robert silverberg


Dalla quarta di copertina:

Timmie, che avrà quarantamila anni nel Duemila, è un piccolo neanderèaliano che una potente società di ricerche, la Stasis Technologies, ha richiamato dal passato. Ediè Fellowes è l'infermiera che se ne prenderà cura. Il ragazzino cresce nell'affetto di Ediè, mentre il mondo circonda di curiosità il piccolo fenomeno, cercando di intrometterlo nel suo sviluppo e nella sua civilizzazione. Intanto quarantamila anni fa una tribù di uomini di Neanderthal tenta di sopravvivere all'estinzione.

Un altro piccolo capolavoro della coppia Asimov-Silverberg, un altro delizioso romanzo scientifico prima e straordinariamente fantastico poi, in cui l'abilità di romanzieri dei due unisce con la consueta perizia il piccolo e gustoso saggio di antropologia alla delicata storia di un bambino, bruttino, sì, ma tanto, tanto bambino. E stavolta non sono poche le implicazioni etiche che i due propongono, quasi a voler dimostrare che la fantascienza, quella d'annata, non è affatto un mero gioco di intelligenza o uno scatenamento della fantasia fine a se stessa, bensì quasi unau proposta di temi ed enunciati che potrebbero trovarsi appena dietro l'angolo e che non sono affatto esaenti da una discussione "naticipata" e per nulla campata in aria.

No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)

Tags: , ,

Articoli correlati

Commenta l'esercizio