[¯|¯] Deplatonizzando Eternamente

lunedì, Marzo 12th, 2018

Per il fisico Julian Barbour l'arena definitiva dove si realizzano gli eventi fisici non è lo spaziotempo, ma Platonia, un ente topologico atemporale derivante da una interpretazione non ortodossa della celebre equazione di Wheeler-DeWitt.

Nel suo La fine del tempo, Barbour propone un esempio suggestivo su una sua gatta (Lucy), come possiamo leggere dalle seguenti pagine:

julian barbour,la fine del tempo,equazione di wheeler de witt

julian barbour,la fine del tempo

In sostanza, noi percepiamo l'evoluzione temporale di un assegnato ente fisico, quando in realtà tale ente (che è "allocato" in Platonia), read more