beylikdüzü eskort

[¯|¯] Carico di rottura dei giunti di un convoglio ferroviario

sabato, Dicembre 8th, 2018

treno,vagoni,freni ad aria compresso,giunto,carico di rottura
Fig. 1.


Esercizio
Un treno costituito da N vagoni e da un locomotore, viaggia a velocità v0 su un binario rettilineo. Ogni vagone ha massa m e lunghezza l. Il convoglio utilizza freni ad aria compressa la cui azione su singolo vagone è schematizzabile attraverso una forza deceleratrice costante F0 in grado di arrestare il vagone in un tempo t1.
Il segnale di allarme per l'arresto del treno, viene dato in coda. In seguito alla frenata il treno si spezza tra il primo e secondo vagone, dopo un tempo t2 contato a partire dall'attivazione del predetto segnale. La decompressione si propaga come un'onda sonora, quindi a velocità c=300m/s .
Eseguire una stima del carico di rottura del giunto.


Soluzione

Osserviamo subito che la conoscenza dell'intervallo di tempo t2 ci permette di determinare il numero di carrozze frenate, in corrispondenza del quale il giunto ha ceduto. Infatti, la decompressione si propaga a velocità c=300m /s , per cui nel predetto intervallo ha percorso lo spazio:

read more




[¯|¯] Carico di rottura di un montacarichi

domenica, Dicembre 2nd, 2018

montacarichi,carico di rottura,cavi,tensione
.


Esercizio
I cavi di un montacarichi possono reggere una tensione massima di 0.2×106 N . La massa del montacarichi è M=10³kg , ed i cavi possono essere ritenuti inestensibili e di massa trascurabile. Ritenendo che per la sicurezza di funzionamento la tensione non debba superare 1/2 di quella di rottura e sapendo che in fase di partenza l'accelerazione verso l'alto raggiunge il valore di 1.2 m/s², qual è il massimo carico sollevabile dal montacarichi?


Soluzione

È sufficiente riferirsi solo alla fase di partenza, giacché è qui che la tensione è maggiore. Le forze agenti sul sistema (montacarichi + carico) sono riportate nel diagramma di fig. 1. Per il secondo principio della dinamica

read more