beylikdüzü eskort

evden eve nakliyat

klima kombi servisi

Annunci AdSense






"Universo 25" nel paradigma dell'autopoiesi di Maturana e Varela

Luglio 16th, 2020 | by Marcello Colozzo |

universo 25, autopoiesi,maturana,varela

Universo 25 è il nome in codice di un esperimento realizzato dall'etologo USA John Calhoun, la cui finalità era l'implementazione di un modello di crescita di una popolazione (umana o animale), con condizioni ambientali favorevoli a una crescita esponenziale (i.e., sovrappopolazione).

Come è noto, il primo modello di crescita di una popolazione, venne elaborato dal biologo australiano Robert May, nel 1976 ovvero qualche anno dopo la realizzazione di Universo 25. Questa coincidenza storica, però, non implica un legame tra i due modelli. Infatti, abbiamo avuto più occasioni per studiare il modello logistico, proponendo un legame con il paradigma dell'autopoiesi di Maturana-Varela. In estrema sintesi, una qualunque popolazione (anche batterica/virale) "crea parte di se", nel senso che è energeticamente aperta (scambia energia con l'ambiente) ma organizzativamente chiusa (ha una sua identità fisica che si differenzia dall'ambiente). Con la mappa logistica (e con le sue conseguenti generalizzazione) si dimostra che si assiste a una crescita esponenziale solo inizialmente cioè quando il numero di individui è piccolo se confrontato con le risorse finite dell'ambiente. Al crescere progressivo degli individui, si esce dal regime esponenziale fino al raggiungimento di un equilibrio o comunque di un'oscillazione intorno a un attrattore nel corrispondente spazio delle fasi (sotto particolari condizioni dettate dai valori numerici dei parametri dell'equazione differenziale che regola il processo di crescita, il sistema diviene caotico). Facendo tendere all'infinito le risorse dell'ambiente, viene recuperato il regime esponenziale. Tuttavia, tale conclusione è contraddetta da Universo 25, in quanto vengono innescati dei nuovi processi a livello di interazione sociale che portano alla distruzione della popolazione (fenomeni di cannibalismo e simili, pur disponendo di risorse infinite).

Ne consegue che un qualunque modello di crescita di popolazione deve tener conto delle interazioni di natura sociale e non solo fisico-ambientale. Ciò potrebbe essere realizzato da quella generalizzazione del predetto paradigma dell'autopoiesi, nota come autopoiesi sociale.

No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)

Tags: , , ,

Articoli correlati

Commenta l'esercizio

istanbul escort porno izle film izle