beylikdüzü eskort

evden eve nakliyat

klima kombi servisi

Annunci AdSense






[¯|¯] Introspezione e pazzia: un problema gödeliano

Giugno 11th, 2019 | by Marcello Colozzo |

pazzia,teorema di gödel

In Gödel, Escher e Bach: un'eterna ghirlanda brillante è riportata un'interessante interpretazione gödeliana della pazzia:

Penso che tradurre il Teorema di Gödel in altri dominii possa valere come utile suggerimento, purché si specifichi in anticipo che le traduzioni sono metafore e non devono essere prese alla lettera. Una volta detto questo, vedo due modi principalii di usare le analogie per riferire il Teorema di Gödel ai pensieri umani. In che modo ci si può rendere conto se si è sani di mente? Qui, certamente, c'è uno Strano Anello. Una volta che ci si comincia a porre domande sulla propria sanità mentale, si resta intrappolati in un vortice sempre più stretto di profezie che si autoavverano, sebbene il processo non sia affatto inevitabile







Chiunque sa che un pazzo interpreta il mondo mediante una sua peculiare logica, dotata di una sua coerenza tutta particolare; come si può sapere se la nostra logica è "peculaire" o no, dal momento che ciascuno di noi ha solo la propria logica per giudicarla? Non vedo alcuna risposta. Mi viene solo alla mente il secondo Teorema di Gödel per il quale le uniche versioni dell'aritmetica formalizzata in grado di asserire la propria non-contraddittorietà sono contraddittorie...



Sostienici

Puoi contribuire all’uscita di nuovi articoli ed e-books gratuiti che il nostro staff potrà mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori.



Tags: ,

Articoli correlati

Commenta l'esercizio

istanbul escort porno izle