beylikdüzü eskort

evden eve nakliyat

klima kombi servisi

Annunci AdSense






[¯|¯] Quella maledetta rete di spin. Una breve introduzione agli spin networks di Penrose

Marzo 25th, 2019 | by Marcello Colozzo |

spin networks, roger penrose,rete di spin


Una metafora: immaginiamo di guardare una duna di sabbia. Se siamo sufficientemente lontani, non ci apparirà la natura "corpuscolare" della duna in quanto composta da granelli di sabbia. Al contrario, tale oggetto ci sembrerà "continuo" e di una forma ben definita. Ma se ci avviciniamo, siamo in grado di percepire la natura granulare della duna, la cui forma ora è inessenziale e ciò che conta è solo la sua "struttura di base" ovvero un insieme di granelli. Se all'improvviso una tempesta distrugge la duna, i suoi componenti ultimi rimangono, e magari si distribuiscono in un nuovo ordine e quindi, in una nuova duna.

In questa metafora, la duna rappresenta lo spaziotempo, mentre i "grani di sabbia" sono i "costituenti fondamentali" di tale ente geometrico. Ma a questo punto è preferibile la denominazione "ente fisico", poiché nell'ebook che proponiamo vedremo che il predetto ente fisico è in realtà, uno stato eccitato di un sistema quantistico noto come "spin networks", introdotto negli anni 50 (e riproposti all'inizio degli anni 70 del secolo scorso) dal fisico-matematico Roger Penrose.


Argomenti di questo e-book (Una breve introduzione agli spin networks di Penrose):

  • Premessa
  • Il momento angolare di spin
  • Gli spin networks di Penrose
  • Collegamenti con la Quantum Computation








  • Limite dei grandi n
  • Alcune riflessioni



Sostienici

Puoi contribuire all’uscita di nuovi articoli ed e-books gratuiti che il nostro staff potrà mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori.



Tags: , ,

Articoli correlati
  1. 1 Trackback(s)

  2. Mag 1, 2019: L’amore è un processo algoritmico? | » Matematica Open Source

Commenta l'esercizio

istanbul escort porno izle film izle