Annunci AdSense






[¯|¯] Incontro ravvicinato di una sonda con un pianeta

novembre 5th, 2018 | by Marcello Colozzo |

sonda,pianeta,orbita,equazioni differenziali,mathematica

Per vedere come Mathematica gestisce i sistemi di equazioni differenziali, consideriamo il problema della determinazione della traiettoria di una sonda che ha un incontro ravvicinato con un pianeta. Dalla legge di gravitazione universale ricaviamo le equazioni differenziali del moto (rispetto a una terna inerziale):

sonda,pianeta,orbita,equazioni differenziali,mathematica

con le opportune condizioni iniziali. In tale sistema abbiamo posto convenzionalmente pari a 1, le varie grandezze e costanti (G costante di gravitazione universale, M massa del pianeta, m massa della sonda).








A questo punto, per integrare numericamente tale sistema, apriamo un notebook di Mathematica, e dopo aver settato le varie opzioni per i grafici, scriviamo:

sonda,pianeta,orbita,equazioni differenziali,mathematica

sonda,pianeta,orbita,equazioni differenziali,mathematica

Quindi plottiamo l'orbita della sonda, utilizzando l'istruzione ParametricPlot:

sonda,pianeta,orbita,equazioni differenziali,mathematica

sonda,pianeta,orbita,equazioni differenziali,mathematica



Sostienici

Puoi contribuire all’uscita di nuovi articoli ed e-books gratuiti che il nostro staff potrà mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori.


No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)

Tags: , , , ,

Articoli correlati

Commenta l'esercizio