Annunci AdSense






[¯|¯] Corda vibrante di lunghezza finita (metodo di Fourier)

ottobre 20th, 2018 | by Marcello Colozzo |

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Passiamo ora allo studio delle vibrazioni di una corda vibrante di lunghezza finita. Per ipotesi la corda è inizialmente tesa sul segmento rappresentato dall'intervallo [0,l]. È chiaro che l'equazione è la stessa della corda infinitamente estesa:

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

con l'ovvia differenza che la funzione u(x,t) è definita per 0<=x<=l. Le condizioni iniziali a cui deve obbedire l'integrale generale dell'equazione differenziale alle derivate parziali appena scritta sono quelle tipiche:

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier









Tuttavia, a causa della lunghezza finita della corda, le condizioni precedenti non sono sufficienti per determinare univocamente la soluzione. Abbiamo, cioè, bisogno delle cosiddette condizioni al contorno che nel caso in esame, individuano lo spostamento in funzione del tempo degli estremi della corda x=0,x=l. Cioè

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

con α(t) e ß(t) funzioni continue assegnate. Ricapitolando:

  • Condizioni iniziali (o di Cauchy)
    Spostamento iniziale (punto per punto); velocità iniziale (punto per punto).
  • Condizioni al contorno
    Spostamento degli estremi in funzione del tempo.

Ciò premesso, ci proponiamo di risolvere il seguente problema:

Problema
Determinare una soluzione dell'equazione della corda vibrante, continua nel dominio

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

che verifichi le predette condizioni iniziali e condizioni al contorno.

Sussiste il seguente teorema:
Teorema
Se le funzioni α(t), ß(t) sono di classe C² e verificano le condizioni:
equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

esiste ed è unica la soluzione u(x,t) del problema assegnato, continua in D assieme alla derivata ut, e dotata in
equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

di derivate continue ux,uxx,utt.

Dimostrazione

Per un assegnato 1 > 0, nell'intervallo [0,l] possiamo sviluppare la funzione u(x,t) in serie di Fourier di soli seni:

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier



Puoi contribuire all’uscita di nuovi articoli ed e-books gratuiti che il nostro staff potrà mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori.


equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,rette caratteristiche

con coefficienti di Fourier

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

A tutti i tempi

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Prima di procedere assumiamo uxx e uxx continue su tutto D (cioè includiamo anche la frontiera di D, rilassando quindi le ipotesi del teorema).

Dall'equazione della corda vibrante, segue

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Cioè

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

avendo definito

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Il primo integrale può essere risolto con una doppia integrazione per parti. Precisamente:

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Ma

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

onde

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Passiamo all'altro integrale

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

onde

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Quindi otteniamo l'equazione

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

in cui riconosciamo l'equazione differenziale per un oscillatore armonico di pulsazione Ωk, sottoposto a un forza variabile in funzione del tempo secondo la legge:

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

È facile persuadersi che l'integrale generale della predetta equazione differenziale ordinaria è:

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

I valori delle costanti di integrazione Ak,Bk sono fissati dalle condizioni iniziali:

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Infatti:

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Segue

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

In maniera simile

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

cosicché

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Finalmente

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

ovvero l'unica soluzione del problema assegnato, da cui l'asserto.
c.d.d.

L'espressione appena trovata ha un carico computazionale elevato e in ogni caso la serie deve essere troncata a un assegnato ordine di approssimazione. Per alleggerire il calcolo degli integrali, possiamo assumere condizioni iniziali "deltiformi". Precisamente, in unità adimensionali:

equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

dove δ è la funzione delta di Dirac, e condizioni al contorno identicamente nulle, per cui
equazione della corda vibrante,equazioni differenziali alle derivate parziali,metodo di Fourier

Nella fig. al top di questa pagina è riportata in modalità suggestiva l'andamento di tale soluzione a t=10 (unità adimensionali).



Sostienici

Puoi contribuire all’uscita di nuovi articoli ed e-books gratuiti che il nostro staff potrà mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori.




No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)

Tags: , ,

Articoli correlati

Commenta l'esercizio