beylikdüzü eskort

evden eve nakliyat

klima kombi servisi

Annunci AdSense






[¯|¯] Cinematica del punto materiale. Quiete e moto. Il concetto di tempo

Marzo 24th, 2017 | by Marcello Colozzo |

moto,quiete, tempo in meccanica classica,osservatore



Il tempo assoluto, vero, matematico, in sé e per sua natura senza relazione ad alcunché di esterno, scorre uniformemente, e con altro nome è chiamato durata
Isaac Newton

Moto e quiete

La Cinematica/ o Geometria del movimento è la parte della Meccanica che studia il moto dei corpi senza tener conto delle cause che determinano il moto.

I concetti di moto e quiete hanno senso solo se riferiti a un osservatore. Ciò si esprime dicendo che moto e quiete hanno un carattere relativo e non assoluto.

Il tempo

Comunque prendiamo un osservatore Ω, un corpo C è in quiete rispetto a Ω se la sua posizione non cambia. Ancora non abbiamo introdotto la nozione di sistema di riferimento, tuttavia è facile persuadersi che l'idea di posizione è un concetto primitivo. Si pensi ad esempio, ad un osservatore rispetto al quale un oggetto posto a una distanza di 20 metri è fermo. Possiamo, allora, stabilire l'esistenza di una corrispondenza biunivoca tra le posizioni di C rispetto a Ω e un ente matematico ξ (non ancora definito) che chiamiamo posizione di C rispetto a Ω.

Definiamo l'insieme delle posizioni C rispetto a Ω:

moto,quiete, tempo in meccanica classica,osservatore










Per quanto precede:
moto,quiete, tempo in meccanica classica,osservatore

Nel caso contrario diremo che C è in moto rispetto a Ω. Supponendo che la posizione ξ sia costituita da un insieme ordinato di numeri reali variabili con continuità, se C è in moto rispetto a Ω, si verifica uno dei seguenti casi:

  1. I valori assunti da ξ sono tutti distinti.
  2. I valori assunti da ξ si ripetono con una assegnata periodicità.

Diremo che il moto di C è un fenomeno monotòno nel caso 1, mentre è un fenomeno periodico nel caso 2. In entrambi i casi esiste un'applicazione bi-iettiva

moto,quiete, tempo in meccanica classica,osservatore

Segue

moto,quiete, tempo in meccanica classica,osservatore

Ma φ è invertibile

moto,quiete, tempo in meccanica classica,osservatore

Definizione
La variabile reale t si dice tempo relativo all'osservatore Ω. Un generico valore di t si chiama istante. Comunque prendiamo due istanti t1,t2>t1, la differenza t2-t1 si chiama durata.

Da tale definizione segue che per ogni osservatore Ω è univocamente definito il tempo t. Ne consegue che un osservatore Ω' distinto da Ω che sia in quiete o in moto rispetto a quest'ultimo, è univocamente definito il tempo t'. In Meccanica Classica sussiste il seguente assioma:
Assioma

moto,quiete, tempo in meccanica classica,osservatore

Tale assioma traduce matematicamente il carattere assoluto del tempo in Meccanica Classica, nel senso che possiamo scegliere un unico tempo per tutti gli osservatori.



Sostienici

Puoi contribuire all’uscita di nuovi articoli ed e-books gratuiti che il nostro staff potrà mettere a disposizione per te e migliaia di altri lettori.




No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)

Tags: , , ,

Articoli correlati

Commenta l'esercizio

istanbul escort porno izle